Il 15 e 16 gennaio si è tenuto a Lubiana il quinto incontro del progetto Inter-Connect, ospitato dall’Agenzia di sviluppo regionale della regione urbana di Lubiana (RDA LUR). L’incontro è stato occasione di discussione sullo stato d’avanzamento delle attività di progetto e, in particolare, dei casi studio il cui focus è quello di migliorare e promuovere il trasporto intermodale dei passeggeri nella regione adriatico-ionica (ADRION). Si è inoltre discusso delle tavole rotonde e degli eventi locali di disseminazione pianificati nei paesi di ciascun partner.

L’incontro si è aperto con i saluti di benvenuto  di Liljana Madjar, direttrice dell’Agenzia di sviluppo territoriale della regione urbana di Lubiana, la quale ha poi introdotto le sessioni tematiche sottolineando l’importanza del progetto nel promuovere soluzioni di trasporto migliori e più sostenibili nella regione di Lubiana e nella regione ADRION. RDA LUR ha poi dato inizio ai lavori presentando l’organizzazione delle due giornate ed il lavoro svolto per la firma del loro Memorandum of Understanding con gli stakeholder chiave per il trasporto locale.

L’Istituto per i Trasporti e la Logistica (ITL) e la Regione Emilia-Romagna hanno coordinato le attività sulla valutazione di tutti i casi studio di Inter-Connect. Seguendo la metodologia di valutazione definita, ciascun partner ha presentato l’avanzamento nell’implementazione del proprio caso studio. L’analisi degli otto casi studio ha dimostrato come le azioni chiave per la promozione dell’intermodalità del trasporto passeggeri transfrontaliero siano fornire informazioni di viaggio affidabili e in tempo reale, prevedere delle nuove linee/dei nuovi servizi transfrontalieri, offrire una bigliettazione integrata, degli hub di trasporto urbano (stazioni dei treni o degli autobus, terminali per le imbarcazioni) più attraenti e più accessibili, un servizio di trasporto pubblico più efficiente e più flessibile. Tutte queste soluzioni suggeriscono l’importanza delle cosiddette “misure soft” per la promozione/il miglioramento dell’intermodalità urbana/dell’entroterra e transfrontaliera nella regione ADRION. ITL ha inoltre presentato le attività in corso correlate al rilascio del Protocollo di Trasferimento di Inter-Connect e le raccomandazioni politiche derivanti dall’esperienza maturata nei casi esaminati dal progetto.

Il Segretariato esecutivo dell’Iniziativa Centro-Europea (CEI-ES) ha presentato l’avanzamento nell’implementazione delle tavole rotonde tecniche che si terranno nei paesi di ciascun partner nonché della firma del Memorandum of Understanding legato alla promozione di soluzioni di trasporto passeggeri intermodale tra stakeholder locali, regionali e nazionali. Lo step successivo sarà la firma di un Memorandum of Understanding transnazionale per la promozione dell’intermodalità a livello ADRION, che si terrà a Trieste durante la conferenza finale di progetto di giugno 2020. Inoltre, CEI-ES ha fatto una panoramica delle azioni di comunicazione e disseminazione implementate e di quelle rimanenti, sottolineando l’importanza di promuovere i principali risultati di progetto ad un pubblico più esteso rispetto alla partnership di progetto.

Il Centro per la Ricerca e la Tecnologia Hellas/Istituto di trasporto ellenico (CERTH/HIT), coordinatore tecnico di progetto, ha presentato i risultati finali dell’analisi delle attività di raccolta dati (dati di domanda e offerta sul trasporto transnazionale e regionale/locale) che è stata condotta presso tutti i paesi coinvolti in Inter-Connect. I dati dimostrano che c’è ancora molto lavoro da fare per identificare e promuovere soluzioni efficienti ed affidabili di trasporto transfrontaliero nella regione ADRION. CERTH/HIT ha poi presentato le attività legate alla partecipazione futura del progetto Inter-Connect al cluster tematico dei progetti sostenibili ADRION, il cui obiettivo è quello di valorizzare l’intermodalità locale e transfrontaliera dei passeggeri dell’area ADRION utilizzando mezzi di trasporto più sostenibili.

Infine il Comune di Igoumenitsa, coordinatore del progetto, ha presentato gli avanzamenti amministrativi e finanziari nonché lo stato di implementazione delle attività tecniche. In particolare, il lead partner ha mostrato l’avanzamento della propria azione pilota a Igoumenitsa. Il meeting finale di progetto che si terrà a Trieste nel giugno 2020 sarà l’evento chiave in cui presentare i principali risultati tecnici e politici di Inter-Connect.

L’incontro a Lubiana è terminato con una visita alla struttura multimodale “Park&Ride Barje”.