Un premio alla Regione Emilia-Romagna per l’iniziativa sviluppata, con il supporto tecnico di Fondazione ITL, di costituzione del cluster intermodale ed in particolare per l’innovazione e lo sviluppo delle competenze in ambito logistico-intermodale.

Lo ha consegnato Assologistica nel corso della cerimonia per i riconoscimenti “Il Logistico dell’Anno”, che si è svolta a Milano ad Assolombarda e ha coinvolto le tante realtà imprenditoriali e i manager che hanno puntato sull’innovazione per migliorare il settore dei trasporti e della logistica.

Il premio, in particolare, è stato conferito per l’iniziativa, promossa dalla Regione Emilia-Romagna e coordinata dall’Istituto sui Trasporti e la Logistica (ITL), che ha sviluppato una rete tra i principali i soggetti e nodi intermodali regionali (Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale, Centro Padano Interscambio Merci – Ce.P.I.M. Spa, Dinazzano Po Spa, Interporto Bologna Spa, Terminal Rubiera Srl, Lotras srl, Terminali Italia srl Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e Hupac Spa), puntando sulla formazione attraverso la costituzione della “Corporate Academy di rete” per l’innovazione e lo sviluppo delle competenze in ambito logistico-intermodale.

L’Academy ha dato vita a due percorsi gratuiti per nuovi profili professionali: il Terminal operator (per figure tecniche specializzate nelle operazioni ferroviarie) e il Terminal manager (per figure tecniche manageriali specializzate nell’attrarre traffici internazionali). Sono stati 24 gli studenti che hanno seguito le lezioni: l’80% ha terminato l’esperienza con successo; oltre il 50% è già impiegato presso imprese del cluster o del settore.